Cos’è HaBaWaBa

HaBaWaBa è un acronimo che sta per Happy Baby Water Ball, parole che vogliono rappresentare la gioia di un bambino nel “gioco con la palla in acqua”: giocare e divertirsi, per noi, sono la stessa cosa. Per HaBaWaBa, dunque, va primariamente inteso il gioco inventato dalla Waterpolo Development, ma anche l’universo di persone, eventi, appuntamenti che da esso è scaturito e che si è sviluppato nel corso degli anni. Il fine è unico: diffondere l’amore
per la pallanuoto nei 5 continenti e, con esso, i nobili valori dello sport e della convivenza.

 

OBIETTIVI

1.La palla nell’acqua azzurra attrae sia i bambini che non sanno nuotare, sia quelli che hanno imparato a nuotare, evitandone il precoce abbandono delle piscine per dedicarsi ad altri sport.

2.Piccoli spazi e attrezzature poco costose giustificano i bilanci della gestione della piscina, nell’organizzazione di scuole di pallanuoto.

3.Il connubio acqua-palla nell’età compresa fra i 6 e gli 11 anni è la sola possibilità per gli sport acquatici di vincere la concorrenza di altri sport che richiamano i bimbi attraverso il gioco.

4.Coinvolgendo le famiglie si creano spettatori, appassionati e potenziali dirigenti.

 

IL DIVERTIMENTO E L’ETICA

HaBaWaBa vuole insegnare ai bambini il vero valore etico dello sport attraverso eventi nei quali, la socializzazione e il rispetto dell’avversario siano fattori predominanti e la competizione si trasformi in un incontro fra diverse culture ed etnie. Per questo motivo Waterpolo Development ha redatto un Codice Etico, chiamato il Passaporto del Campione, per la formazione etica dei ragazzi.

Attraverso gli eventi HaBaWaBa i bambini conoscono i valori dello sport come il lavoro di squadra, la lealtà, il sacrificio, l’etica del lavoro e la determinazione mentale, tutti importanti per costruire il carattere. Inoltre si relazionano al Fair Play e a valori come l’onestà, la responsabilità e il rispetto verso gli avversari, i compagni di squadra e gli arbitri.

 

LE REGOLE DELL’HABAWABA

Le regole dell’HaBaWaBa nascono da una semplificazione delle regole ufficiali della Fina per la pallanuoto, adattate per le competizioni U9, U11 o U13.

  • Dimensioni del campo di gara max: 25 x 15 m.
  • Dimensioni del campo di gara min: 20 x 10 m.
  • Dimensioni della porta: 2,15 m x 0,75 m.
  • Il pallone ufficiale è il numero 3.
  • 2 tempi di 10 minuti con 3 minuti di intervallo tra i due tempi.
  • 6 giocatori (5 + il portiere) in acqua e 9 riserve. Nelle competizioni U9 e U11 le squadre possono essere composte da soli bambini, sole bambine o miste, nell’U13 da soli bambini.
  • Sono ammesse squadre di soli 8 giocatori fino a un massimo di 15