Leo, cresciuto all’HaBaWaBa

Posted · 3 Comments
Akrosport Fiorini Leonardo Baronciani Mauro tagliato

La prima volta che Leonardo Fiorini ha partecipato all’HaBaWaBa International Festival era il 2015: aveva 7 anni e lui, nato il 6 giugno 2008, vinse il Golden Baby, il premio riservato al giocatore più giovane della manifestazione. Da allora, Leo è sempre tornato all’HaBaWaBa insieme all’Akrosport, la squadra romana guidata da coach Mauro Baronciani: 5 le partecipazioni di fila per Bimbo Leo, come lo chiama il suo allenatore. “La prima volta ero un po’ preoccupato – ci confessa – i bambini delle altre squadre erano tutti più grandi di me. Poi ho capito che non dovevo avere nessuna paura: giocare non è difficile e all’HaBaWaBa mi diverto”. 

Le sfide in acqua sono quello che ama del Festival: “Le partite sono il massimo, ma anche stare stare con gli allenatori e i compagni mi è sempre piaciuto”. Cinque anni di HaBaWaBa, quale il ricordo più emozionante? “Il primo gol, su rigore. Un’emozione fortissima davanti al pubblico e alla squadra che esultava. Ora voglio diventare un pallanuotista vero”. 

I componenti dell'Asilo dei Papà dell'Akrosport

I componenti dell’Asilo dei Papà dell’Akrosport

A Roma l’Akrosport di Leonardo si allena in una piscina di 18×12 metri nella zona di Casalpalocco: vasca piccola, ma sufficiente per contagiare con la febbre della pallanuoto anche i genitori. Baronciani, infatti, s’è inventato “l’Asilo dei Papà: il mercoledì dalle 20 alle 21 i genitori dei piccoli atleti si vedono in piscina per giocare a pallanuoto. C’è anche Mario, il padre di Leo. “Ma sono più forte io”, ci spiega l’ex Golden Baby. Ovvio Leo, dopo 5 anni di HaBaWaBa…

 

 

3 Responses to "Leo, cresciuto all’HaBaWaBa"
  1. ulisse roberto scrive:

    Siamo orgogliosi di nostro nipote Bimbo Leo e facciamo i complimenti al coach Mauro e all’HaBaWaBa per la loro professionalità. I Nonni Rita e Roberto

  2. Flavia scrive:

    Bravo Leo, ti sosteniamo anche se da lontano!
    Adriano, Flavia e Marco

  3. Francesca Ulisse scrive:

    E mamma Francesca che corre di piscina in piscina per sostenere figlio e marito dove la mettiamo? Sono felice e fiera della passione di entrambe.. Il merito è tutto del grande coach Mauro!! Mamma Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *